Dalla bautta alle arance

CarnevaleIvrea

Un detto recita che “a Carnevale ogni scherzo vale!”, ma l’incontro che vi proponiamo, il primo del 2020, si svolgerà davvero! Dal 20 al 24 febbraio infatti saremo nelle città di Torino e Ivrea per festeggiare il carnevale e scoprirne aspetti interessanti e curiosi.

Il Piemonte è una terra ricca di tradizioni e nel periodo del carnevale molte città e piccoli borghi di questa regione si preparano ad onorare queste tradizioni, facendo rivivere le tipiche feste carnevalesche. Ricche di storia e di folklore, rappresentano momenti importanti per la comunità, che affondano le loro radici nella notte dei tempi e rievocano usi e costumi delle tradizioni popolari. Balli in maschera, sfilate, carri e… molto altro ancora!

Saremo a Torino alla ricerca delle tracce di storie, leggende e misteri che nel ‘600 e ‘700 rendevano ancor più affascinante i festeggiamenti del carnevale da parte dell’aristocrazia, con spettacoli teatrali, banchetti, balli e battute di caccia.
Ad Ivrea parteciperemo al Carnevale Storico, un complesso cerimoniale di origine medioevale, in cui storia e leggenda s’intrecciano dando vita a una grande festa popolare (nota soprattutto per la spettacolare “battaglia delle arance”).

Non perdete questa occasione. Iscrivetevi!

torino ivrea titolo 

Si tratta di un incontro che ci permetterà di approfondire, accompagnati dalle guide, la storia del Carnevale sotto due diversi aspetti: a Torino la memoria di banchetti, balli e spettacoli nella società aristocratica del Settecento, a Ivrea la nascita di una ribellione popolare medievale con la rievocazione storica in piazza.

A Torino visiteremo i luoghi che ci permetteranno di immergerci nel ‘600 e ‘700, visiteremo il Teatro Regio e ambienti arredati con mobili, tappeti, dipinti, porcellane e argenti, messi in relazione tra loro per ricreare le atmosfere di questi secoli spettacolari. In riferimento al Carnevale approfondiremo l’aspetto ludico della vita aristocratica, quando teatro, banchetti, balli, battute di caccia diventavano ostentazione sociale. Era anche il tempo degli alchimisti, assidui frequentatori delle Corti, che contribuirono a creare attorno a Torino un alone di mistero. Perciò passeggeremo per le vie della città e nelle sue tre piazze del centro storico, cercando sugli edifici tracce dell’epoca che raccontino di misteri sacri o profani, senza dimenticare quello ben noto della Santa Sindone.
Con “La merenda del Giovin Signore” ci immergeremo poi concretamente nell’invenzione della pasticceria del ‘600 e ‘700, tra soffici meringhe, creme al cucchiaio e gelati aromatizzati, degustati dai nobili in numerose occasioni della loro giornata.

A Ivrea ci attende il Carnevale Storico che affonda le radici nel Medioevo. E’ un Carnevale i cui riti primari, la Zappata e l’abbruciamento degli Scarli condotti dagli Abbà sino alla fine del ‘700, sono stati tramandati oralmente fino al 1808, anno in cui appare la prima trascrizione di una cerimonia. Il Carnevale di Ivrea è un evento unico in cui storia e leggenda s’intrecciano per dar vita a una grande festa popolare dal forte valore simbolico, durante la quale la comunità di Ivrea celebra la propria capacità di autodeterminazione ricordando un episodio di memoria medievale.
Noto ai più per la spettacolare battaglia delle arance che si svolge per tre giorni nelle principali piazze cittadine, il Carnevale eporediense si caratterizza in realtà per un complesso cerimoniale che attinge a diverse epoche storiche fino a culminare nel Corteo Storico. Protagonista è la Vezzosa Mugnaia, simbolo di libertà ed eroina della festa sin dalla sua apparizione nel 1858. Ad accompagnarla il Generale, di origine napoleonica, che guida il brillante Stato Maggiore e, a seguire, il Sostituto Gran Cancelliere, cerimoniere e rigido custode della tradizione, i giovanissimi Abbà, due per ognuno dei rioni, e il Podestà, rappresentante del potere cittadino. Lo spirito dello Storico Carnevale vive nella rievocazione della sollevazione del popolo contro il Marchese di Monferrato che affamava la città. Nella leggenda fu il gesto eroico di Violetta, figlia di un mugnaio, a liberare il popolo dalla tirannia. Ribellatasi allo ius primae noctis, Violetta lo uccise con la sua stessa spada e la celebre “Battaglia delle arance” rievoca proprio il sangue versato in quella rivolta.

Per approfondire clicca qui

 
    PROGRAMMA    
(scarica il programma)
Giovedì 20 febbraio
 
Dalle ore 11.00 Accoglienza, registrazione e sistemazione degli equipaggi a Torino in Corso G. Agnelli n. 190 presso l’area sosta camper Caio Mario.
Ore 14.00 Partenza con metropolitana leggera per Piazza Castello.
Ore 15.00 Visita guidata, a porte chiuse, del Teatro Regio.
Ore 17.00 Visita guidata della Chiesa di San Lorenzo e racconto del mistero della Santa Sindone.
Ore 18.00 Passeggiata alla ricerca dei segni di “misteri e leggende” di Torino e rientro ai camper con metropolitana leggera.
Cena libera e pernottamento.
Venerdì 21 febbraio  
Ore 08.30 Partenza con metropolitana leggera per raggiungere Piazza Vittorio Veneto. Visita della Piazza e della Chiesa della Gran Madre di Dio alla ricerca dei segni di “misteri e leggende” di Torino.
Ore 10.30 “Storie di teatro, maschere e carnevali tradizionali dal ‘700 a oggi” presso la Fondazione Accorsi - Ometto e visita guidata.
Ore 12.00 Pranzo libero.
Ore 14.00 Passeggiata alla ricerca dei segni di “misteri e leggende” di Torino per Piazza San Carlo.
Ore 16.00 “La merenda del Giovin Signore” con degustazione, presso il laboratorio artigianale del gelato e del cioccolato Mara dei Boschi in Piazza Carlina.
Ore 17.30 Rientro ai camper con metropolitana leggera.
Cena libera e pernottamento.
Sabato 22 febbraio  
Ore 08.30 Partenza con i camper per Ivrea e sistemazione in parcheggio riservato nel comune di Banchette.
Pranzo libero.
Ore 14.00 Partenza a piedi per raggiungere il Museo dello Storico Carnevale di Ivrea, passeggiata di 20/30 minuti. Incontro con la guida che ci condurrà per le piazze della città facendoci rivivere la storia del Carnevale. Rientro al Museo per la visione del filmato del racconto storico del Carnevale e apericena.
Ore 21.00 Partecipazione alle attività dello storico Carnevale: presentazione della Vezzosa Mugnaia, marcia del Corteo Storico, fiaccolata goliardica e sfilate delle squadre degli aranceri in Lungo Dora. Conclusione con spettacolo pirotecnico.
Ore 23.00 Rientro ai camper e pernottamento.
Domenica 23 febbraio  
Ore 11.30 Partenza a piedi per la partecipazione alle attività dello Storico Carnevale: ore 13.00 inquadramento dei Carri da getto, ore 14.00 inizio della Marcia del corteo Storico e battaglia delle arance, ore 17.30 Generala in Piazza di Città; al termine del giro i Pifferi e Tamburi eseguono la Generale in onore del Generale.
Ore 18.00 Rientro ai camper.
Ore 20.00 Cena comunitaria al ristorante.
Pernottamento.
Lunedì 24 febbraio  
Ore 09.30 Partenza a piedi per la partecipazione alle attività dello Storico Carnevale: Zappate degli Scarli, 12.30 Albero della Libertà, 13.00 Trofeo Pich e Pala in Piazza di Città.
In alternativa, in caso di bel tempo e secondo gli interessi dei partecipanti, è possibile formare due gruppi: uno che segue le suddette attività dello Storico Carnevale e l’altro che si cimenta nella camminata dei cinque laghi.
Successivo rientro ai camper nel primo pomeriggio e conclusione dell’incontro.
 
    NOTE ORGANIZZATIVE    

Incontro aperto a tutti, a numero chiuso e con prenotazione obbligatoria.
Numero minimo/massimo di 08/25 camper.
Il sistema accetterà la registrazione di ulteriori 03 camper, oltre il numero massimo previsto di 25, esclusivamente per formare un’eventuale lista d’attesa da utilizzare in caso di rinunce, e invierà anche in questo caso un e-mail di conferma dell'avvenuta iscrizione all'incontro, che non costituisce in ogni caso conferma di partecipazione. La partecipazione potrà eventualmente essere confermata solo in un secondo momento.
Le registrazioni on line saranno aperte dalle ore 08.00 del giorno 18 gennaio 2020.
Termine ultimo per le iscrizioni il 13 febbraio 2020 e, comunque, fino a esaurimento dei posti disponibili.
E' obbligatorio avere il C.B. a bordo, anche portatile, perfettamente funzionante. Utilizzeremo il canale 11 frequenza AM. Gli equipaggi sprovvisti di C.B. o con apparati mal funzionanti non saranno ammessi all’incontro.
Per iscriversi all’incontro cliccare qui. Al termine della registrazione il sistema invierà un e-mail di conferma dell'avvenuta iscrizione.
Ricevuta la conferma, sarà necessario perfezionare l'iscrizione con il versamento di una caparra (che non sarà restituita in caso di mancata partecipazione) di euro 20,00 a camper, tramite bonifico sul conto corrente presso Banca Carige S.p.A. filiale di Mestrino (PD) codice IBAN IT90M0617562651000000395780 - intestazione Arance di Natale Onlus - specificando la causale: incontro Torino e Ivrea 2020.
Il bonifico dovrà essere tassativamente fatto entro 10 giorni dal ricevimento della conferma dell’avvenuta iscrizione. Il mancato versamento entro il termine stabilito comporterà la cancellazione definitiva, senza ulteriore avviso, della registrazione fatta.
Nel bonifico deve essere obbligatoriamente riportato il nominativo indicato in fase d’iscrizione.
Non inviare copia del bonifico eseguito.

ATTENZIONE:
Le arance utilizzate per le battaglie sono scarti di produzione che vengono mantenute per congelamento, non sono commestibili.
Da Giovedì Grasso scatta l’obbligo di calzare il berretto frigio e chi non lo indossa nei giorni e nelle zone della battaglia può essere colpito dagli aranceri. In alternativa può andar bene qualsiasi berretto, purché di colore rosso.
Si consiglia di indossare indumenti e calzature comode e facilmente lavabili perché nelle piazze della battaglia il fondo stradale risulta essere molto fangoso.

 
    COSTI    

1) Quota di partecipazione: euro 20,00 per equipaggio, interamente destinati alle finalità 2020 dell’associazione. La quota comprende: o tre barattoli di marmellata o un cappellino o una maglietta (specificare la taglia nella scheda iscrizione) a scelta.

2) Costo dell'incontro: euro 70,00 a persona. L’importo comprende: progetto "Dalla bautta alle arance"; biglietto ingresso Carnevale Storico; visita guidata Ivrea, Museo Storico Carnevale e proiezione; apericena del sabato; cena della domenica.
L'importo non comprende tutto quello che non è esplicitamente indicato. A titolo indicativo ma non esaustivo: costi carburante e pedaggi stradali/autostradali, area di sosta camper a Torino, offerta ai volontari del racconto della Santa Sindone.
Menù della cena della domenica: piatti tipici canavesani tra cui fagioli grassi e polenta e merluzzo.

3) Gli importi indicati ai punti 1) e 2), detratti i 20,00 euro a camper di caparra, dovranno essere versati al momento dell'arrivo alla sede del raduno.

 
    CONTATTI    

Per ulteriori informazioni contattare:
- Mirella e Michele Menzio e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cell. 3475013155;
- Arance di Natale O.n.l.u.s. e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cell. 3934478391.

 
    NOTA BENE    

Il programma dell'incontro è da considerarsi liberamente accettato e sottoscritto al momento della registrazione on line e/o del versamento della caparra/quota di partecipazione e non è minimamente suscettibile di modifiche da parte dei partecipanti.
L’associazione non si assume alcuna responsabilità per contrattempi, imprevisti, ritardi, variazioni di orari e/o date, insufficiente o mancata prestazione di servizi da parte di persone, collaboratori e agenzie esterne non direttamente dipendenti dall'organizzazione tecnica e logistica dell'incontro.
L'accettazione del programma da parte del capo equipaggio, per sé e per tutti i componenti del suo equipaggio, esonera espressamente l'organizzatore e l’associazione da ogni responsabilità in caso di incidenti, danni e furti che si dovessero eventualmente verificare durante lo svolgimento del raduno.

13.01.2020


 
 

ARANCE DI NATALE O.N.L.U.S.   Via Torrossa, 111/2 - 36043 Camisano Vicentino (VI)   Codice Fiscale 95095880241
Associazione di Promozione Sociale iscritta al n. PS/VI0208 del Registro Regionale del Veneto
Copyright © 2003-2020 - 
Tutti i diritti sono riservati.

Please publish modules in offcanvas position.

Free Joomla templates by L.THEME

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione. Se accetti la loro memorizzazione migliori la tua esperienza.