Via Francigena

Prosegue il nostro cammino in bicicletta lungo la Via Francigena, un'avventura iniziata lo scorso anno con l'obiettivo finale di raggiungere Roma, condividendo il piacere di un viaggio nella natura e attraverso il tempo sulle tracce dei pellegrini.

Dal Monginevro in due tappe siamo arrivati a Piacenza e da qui ripartiremo per arrivare a Lucca, in Toscana. Come per le tappe precedenti utilizzeremo principalmente le biciclette, mentre useremo i camper per i tratti dove la Via Francigena, assorbita da strade statali di grande traffico, potrebbe risultare pericolosa per i ciclisti, oppure per le salite particolarmente impegnative.

Inizieremo il viaggio pedalando in pianura per poi raggiungere le colline dell'Appennino tosco-emiliano. Dopo aver superato il Passo della Cisa, ci addentreremo nel territorio toscano seguendo il tragitto ben segnalato descritto da Sigerico. Di tanto in tanto ci concederemo qualche divagazione per rendere il nostro percorso più agevole o per visitare alcuni siti curiosi o particolarmente interessanti.

Il percorso non richiede abilità specifiche ed è affrontabile con normali biciclette in buone condizioni, ma si rivolge a chi effettua abitualmente passeggiate in bici e non si “spaventa” ad affrontare piccole salite o tragitti che richiedono tempi lunghi.
Porteremo ancora con noi il “Libretto delle Credenziali del Pellegrino”, per continuare a far apporre i timbri dei luoghi della Via Francigena attraversati.

Siete pronti a partire?

via francigena titolo2018 2 

Partiti dal Monginevro e raggiunta Piacenza, il gruppo dei ciclocamperisti pellegrini per la Via Francigena si appresta a percorrere la terza tappa del viaggio verso Roma. Ci ritroveremo presso la bellissima abbazia cistercense di Chiaravalle della Colomba. La scelta non è casuale, perché il territorio pianeggiante è stato nel tempo completamente modificato dal lavoro dei monaci delle abbazie che hanno bonificato e resi fertili ampi territori della Pianura Padana. Abbiamo attraversato nella tappa precedente risaie e campi coltivati che altro non erano in precedenza se non foreste e paludi; abbiamo visitato e, in alcuni casi anche pernottato, presso alcune di queste abbazie, memoria storica di tale cambiamento di cui i monaci furono artefici. Lasceremo dunque Chiaravalle e con essa il piano. Già pedalando verso Fidenza, infatti, l’orizzonte non apparirà più libero, ma chiuso in lontananza dai profili delle colline dell’Appennino Tosco Emiliano.

Quando, dopo la caduta dell’Impero romano, le vie consolari caddero in disuso, furono molte le strade utilizzate dai pellegrini in viaggio verso Roma. Non si può dire perciò che esista una sola Via Francigena o per meglio dire Romea. Si tratta piuttosto di un fascio di vie che conducono a Roma, non a caso il detto: tutte le strade portano a Roma. Ma, come nelle tappe precedenti, saranno le “pietre” a raccontarci la storia. Il cammino dei pellegrini è, infatti, contraddistinto da edifici sacri o adatti al pernottamento dei viandanti. Non più le abbazie ma le pievi in questo tratto saranno le pietre miliari del nostro cammino. Seguiremo ancora il tragitto ben segnalato descritto da Sigerico, ma ci concederemo qualche divagazione per rendere il nostro percorso più agevole o per visitare alcuni siti curiosi o particolarmente interessanti, consapevoli che, proprio per quanto detto precedentemente, qualche piccola modifica non può compromettere l’attendibilità del percorso scelto.

Così, se nei tragitti precedenti la storia che le “pietre” ci hanno raccontato andava dalle controversie tra Longobardi e Franchi, la lotta tra Desiderio e Carlo Magno con il cammino segreto di Frate Martino narrata alle Chiuse della Val Susa, passando per il Medio Evo con la chiesetta dei templari nel Vercellese, fino al risorgimento italiano nella città fantasma di Leri Cavour e l’ancor più recente storia delle mondine con la visita al loro dormitorio, questo prossimo tratto toscano della Via Francigena ci porterà ancora più lontano. Conosceremo l’epoca romana con gli scavi dell’antica Luna, ci spingeremo oltre cercando di svelare il mistero delle stele preistoriche di Pontremoli, ma ci occuperemo anche di archeologia industriale, cronologicamente ben più vicina a noi, col museo del petrolio di Borgo Taro. Non trascureremo neppure la visita alle pievi che, così come le abbazie nei cammini precedenti, caratterizzeranno il nostro prossimo percorso.

Come per le tappe precedenti utilizzeremo principalmente le biciclette, useremo i camper per i tratti dove la Via Francigena, assorbita da strade statali di grande traffico, potrebbe risultare pericolosa per i ciclisti, oppure per le salite particolarmente impegnative. Il percorso non richiede abilità specifiche ed è affrontabile con normali biciclette in buone condizioni, ma si rivolge a chi effettua abitualmente passeggiate in bici e non si “spaventa” ad affrontare piccole salite o tragitti che richiedono tempi lunghi. La nostra, come per le altre tappe è un'esperienza di gruppo, con lo scopo di condividere il piacere di un viaggio nella natura e attraverso il tempo sulle tracce dei pellegrini, così come abbiamo dichiarato il nostro impegno per l'acquisto del “Libretto delle Credenziali del Pellegrino”, che porteremo ancora con noi per continuare a far apporre i timbri dei luoghi della Via Francigena attraversati. Per la logistica del recupero camper ci avvarremo della collaborazione dei soci locali di Arance di Natale.

 
    PROGRAMMA    
(scarica il programma)
Lunedì 22 ottobre
 
Dalle ore 14.00 Accoglienza, registrazione e sistemazione degli equipaggi nel parcheggio dell’Abbazia a Alseno (Piacenza) in Via San Bernardo n. 35 frazione Chiaravalle della Colomba (44,92611N 9,97361E).
Ore 15.00 Visita guidata dell'Abbazia.
Ore 19.30 Cena comunitaria all' Osteria da Gianni. Pernottamento in parcheggio.
Martedì 23 ottobre  
Ore 08.30 Partenza in bici per Fidenza (km 15). Arrivo, visita del centro storico. Pranzo libero. Recupero camper.
Ore 16.30 Partenza in camper per Sant’Andrea Bagni (km 25). Cena libera e pernottamento in parcheggio.
Mercoledì 24 ottobre  
Ore 08.00 Partenza di tre camper per il parcheggio di Fornovo di Taro e rientro di un camper con gli autisti.
Ore 08.30 Partenza del gruppo in bici per Fornovo di Taro, per la Via Francigena attraverso il Parco del Taro (km 10). Visita guidata al Museo del Petrolio. Recupero camper. Pranzo libero.
Ore 16.00 Partenza in camper per Berceto (km 38). Cena libera. Pernottamento in area di sosta con carico e scarico.
Giovedì 25 ottobre  
Ore 08.00 Partenza con i camper per Passo della Cisa (km 10).
Ore 08.30 Partenza con le bici per Pontremoli (km 25). Arrivo, recupero camper, pranzo libero.
Ore 15.00 Visita al Museo delle Stele.
Ore 19.00 Visita guidata Palazzo Dosi e cena-bufet (riservate). Pernottamento in parcheggio.
Venerdì 26 ottobre
Ore 08.30 Partenza con le bici per Villafranca in Lunigiana (km 12). Visita guidata. Partenza con guida in bici per Filattiera (km 12). Visita guidata all’Abbazia di Sorano. Merenda comunitaria e recupero camper.
Ore 16.30 Partenza con i camper per Equi Terme (km 37). Cena libera. Pernottamento in area di sosta con carico e scarico.
Sabato 27 ottobre  
Ore 09.30 Visita guidata riservata alle Grotte di Equi. Passeggiata a piedi al Solco di Equi (km 3). Possibilità di bagno termale alle Terme di Equi (facoltativo), nelle vasche interne perché le piscine esterne sono chiuse. Pranzo libero.
Ore 16.30 Partenza con i camper per Luni (km 35). Parcheggio degli scavi archeologici.
Ore 20.00 Cena comunitaria. Pernottamento in parcheggio.
Domenica 28 ottobre  
Ore 09.30 Visita guidata agli scavi di Luni. Pranzo libero.
Ore 14.00 Partenza con i camper per Marina di Massa (km 9). Pomeriggio e cena liberi. Pernottamento in campeggio con accesso ai servizi (allacciamento elettrico e doccia calda gratuita).
Lunedì 29 ottobre  
Ore 08.30 Partenza in bici per Pietrasanta e Camaiore (km 30). Visita libera a centri storici e all’abbazia. Pranzo libero. Recupero camper.
Ore 16.30 Partenza con i camper per Valpromaro-Orbicciano (km 11).
Ore 20.00 Cena comunitaria al ristorante "Al Pioppo" e pernottamento nel parcheggio.
Martedì 30 ottobre  
Ore 08.30 Partenza con le bici per Lucca (km 20). Arrivo all’area di sosta, recupero camper, pranzo libero.
Ore 15.00 Visita libera in bici al centro storico. Cena libera. Pernottamento in area di sosta con carico e scarico.
Mercoledì 31 ottobre  
Ore 09.00 Partenza in camper per Altopascio (km 20). Visita a piedi del centro storico e conclusione dell’incontro.

Prossimo appuntamento a ??? dal 23 al 25 novembre

 
    NOTE ORGANIZZATIVE    

Incontro aperto a tutti, a numero chiuso e con prenotazione obbligatoria.
Numero massimo di 12 camper.
Il sistema accetterà la registrazione di ulteriori 3 camper, oltre il numero massimo previsto di 12, esclusivamente per formare un’eventuale lista d’attesa, da utilizzare in caso di rinunce, ed invierà anche in questo caso un e-mail di conferma dell'avvenuta iscrizione all’incontro, che non costituisce in ogni caso conferma di partecipazione. La partecipazione potrà eventualmente essere confermata solo in un secondo momento.
Le registrazioni on line saranno aperte dalle ore 08.00 del giorno 19 settembre 2018.
Termine ultimo per le iscrizioni il 15 ottobre 2018 e, comunque, fino a esaurimento dei posti disponibili.
Per iscriversi all’incontro cliccare qui. Al termine della registrazione il sistema invierà un e-mail di conferma dell'avvenuta iscrizione.
Ricevuta la conferma, sarà necessario perfezionare l'iscrizione con il versamento di una caparra (che non sarà restituita in caso di mancata partecipazione) di euro 50,00 a camper, tramite bonifico sul conto corrente presso Banca Carige S.p.A. filiale di Camisano Vicentino (VI) codice IBAN IT40O0617560231000000590380 - intestazione Arance di Natale Onlus - specificando la causale: incontro Via Francigena 2018-2. (ATTENZIONE: il quinto carattere del codice IBAN non è uno zero ma una o maiuscola).
Il bonifico dovrà essere tassativamente fatto entro 10 giorni dal ricevimento della conferma e, in ogni caso, entro il termine ultimo per le iscrizioni, cioè il 15 ottobre 2018. Il mancato versamento entro il termine stabilito comporterà la cancellazione definitiva, senza ulteriore avviso, della registrazione fatta.
Nel bonifico deve essere riportato il nominativo utilizzato in fase di iscrizione all’incontro.
Non inviare copia del bonifico eseguito.

 
    COSTI    

1) Quota di partecipazione: euro 50,00 per equipaggio, interamente destinati alle finalità 2018/2019 dell’associazione. La quota comprende: o tre barattoli di marmellata o un cappellino o una maglietta (specificare la taglia nella scheda iscrizione) a scelta.
2) Costo dell'incontro: compreso tra euro 144,00 a persona (con un numero di 10 persone partecipanti) e euro 125,00 a persona (con un numero di 24 persone partecipanti). L’importo comprende: merenda e cene comunitarie, soste nei parcheggi, visite guidate come indicato nel programma.
L'importo non comprende tutto quello che non è esplicitamente indicato. A titolo indicativo ma non esaustivo: costi carburante e pedaggi stradali/autostradali, area di sosta a Lucca, eventuali carico-scarico e attacco elettricità, tutto ciò che è indicato nel programma come facoltativo, eventuali offerte per visite ad abbazie e musei.
3) Gli importi indicati ai punti 1) e 2), detratti i 50,00 euro a camper di caparra, dovranno essere versati al momento dell'arrivo alla sede del raduno.

 
    CONTATTI    

Per ulteriori informazioni contattare:
- Michele Menzio e Mirella Rossino e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cell. 3475013155;
- Arance di Natale O.n.l.u.s. e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cell. 3934478391.

 
    NOTA BENE    

Il programma dell'incontro è da considerarsi liberamente accettato e sottoscritto al momento della registrazione on line e/o del versamento della caparra/quota di partecipazione e non è minimamente suscettibile di modifiche da parte dei partecipanti.
L’associazione non si assume alcuna responsabilità per contrattempi, imprevisti, ritardi, variazioni di orari e/o date, insufficiente o mancata prestazione di servizi da parte di persone, collaboratori e agenzie esterne non direttamente dipendenti dall'organizzazione tecnica e logistica dell'incontro.
L'accettazione del programma da parte del capo equipaggio, per sé e per tutti i componenti del suo equipaggio, esonera espressamente l'organizzatore e l’associazione da ogni responsabilità in caso di incidenti, danni e furti che si dovessero eventualmente verificare durante lo svolgimento del raduno.

13.09.2018


 
 

I nostri eventi

Nessuna evento nel calendario

Sfoglia i mesi, passa col mouse sui giorni

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
JSN Force template designed by JoomlaShine.com
Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione. Se accetti la loro memorizzazione migliori la tua esperienza.
Info Accetto Rifiuto